lunedì 9 febbraio 2009

ELUANA SI E' SPENTA ADESSO 8,30 ADDIO ELUANA...



Mi associo al dolore dei cari genitori e parenti di Eluana....un giorno di silenzio.Di preghiera.

24 commenti:

IL Cielo di Praga ha detto...

un dolce pensiero per una ragazza come noi.kiss

stella ha detto...

Concordo.

Vania e Paolo ha detto...

Un pensiero. Vania

Anto e Paolo ha detto...

Un angelo in più è in cielo! Ciao Eluana!!!

Mattia ha detto...

Bellissimo pensiero,
concordo e mi associo al dolore della
famiglia.
Ciao piccola Eluana.

Paola ha detto...

Ciao Eluana,
Un addio particolare, sentito da me e credo da molti che frequentano questo blog.

Dolce notte Fru un abbraccio forte bacioni

PS: non è basilare in questo contesto ma volevo farti i complimenti per il rinnovato vestitino del blog

Silvia ha detto...

Commozione, vicinanza e silenzio per accompagnare il riposo di Eluana.

Apple ha detto...

Cara Pina,
mi unisco in preghiera con te.......Luana inizia da oggi a vivere in serenita'!!!!!!!!!!!baci e buona serata.

Tarkan ha detto...

Finalmente la povera Eluana ha trovato la pace che meritava e desiderava dopo aver vissuto (se così si può dire) un lunghissimo calvario...
Non mi pronuncio sull'etica e sulla giustizia del suo caso. Non so se fosse giusto o sbagliato sospendere la sua alimentazione. Non so se nel suo stato soffrisse o meno. Sicuramente a soffrire era ed è la sua famiglia e il mio pensiero va a tutti loro oltre che ad Eluana. Mi spiace solo che tutto ciò sia diventato un caso politico, religioso, perfino editoriale. Eluana resterà un esempio della strumentalizzazione dei mass-media sull'opinione pubblica. Per fortuna, se conosco bene i meccanismi del giornalismo, ne sentiremo parlare ancora per poche settimane. Poi l'oblio e il silenzio scenderanno su di lei. Forse allora potrà riposare davvero...

Michele ha detto...

Silenzio
e rifletti
le unice cose dignitose da fare
ciao
Michele pianetatempolibero

Albachiara ha detto...

Concordo anche io..una preghiera per lei e silenzio per accompagnarla dove sarà finalmente serena.
Ciao carissima

M!KA ha detto...

in silenzio, mi accodo al suo ricordo, ma non al "dolore" dei genitori.

Pupottina ha detto...

che tristezza!

Raffaele ha detto...

Ciao assai Carissima Eluana in quel tuo giovanile assai frenato cammino hai espresso in tanti silenti modi il tuo meraviglioso cuore ed ora, dopo tanto celato ultraterreno, invisibile lavoro, quel grandioso immenso infinito tuo Dio d'amore ti ha richiamata per ri-solcare e profumare tanti mari dei celestiali infiniti cieli. Vai grandioso angelo d'immensa luce, là dove il cuore ti conduce.

Davide ha detto...

Ci sono anch'io...l'unica cosa che non sopporto sono il gran vociare dei politici...mi hanno rotto proprio le bip.....
Un bacio Fru..

vitaedamore ha detto...

Sicuro che lei sta sorridendo, mi unisco in silenzio a voi.

Il Massimo ha detto...

Sulla preghuera sono d'accordo sul silenzio no. Mi esprimerò meglio ad acque chete, atteso che questo chiedi. Ciao

Myriam ha detto...

si, Fru in silenzio e in preghiera per la sua anima. L' ho associata ad un giglio anch'io...bella come lei.

liga1 ha detto...

Spero che la sua famiglia non soffra troppo..
Ciao

Veggie ha detto...

Sì, ci vuole silenzio e rispetto in una situazione del genere...
Se anche in Italia ci fosse la possibilità di redigere Living Will, queste cose non succederebbero...

Raffaele ha detto...

Carissimi,
Vi parlo con il cuore di un padre che sa cosa voglia significare la perdita di un figlio o di una figlia. E’ l’indefinibile indescrivibile dolore non rapportabile con le parole.

Non è facile arrivare a queste mie conclusioni, ma in ogni essere c’è anche un cuore che conduce e che mai ci abbandona in quel sentiero tortuoso e meraviglioso che chiamiamo vita.

Quando Sorella Morte ci ri-chiama per ritornare a casa, alla vera casa, nel regno di luce del Padre Celeste, nessuna opposizione, nessuna inconsapevole legge degli uomini dovrebbe ostacolare quella naturale necessità di libertà di quel carcerato che avendo scontato la sua pena o finito la sua missione in questa vita, decide spontaneamente anche con ogni inconsapevole assurda o inaccettabile scusa di aprire e uscire da quei cancelli, da quei legami esistenziali che lo tenevano prigioniero, affinché possa riscoprire, riappropriarsi della sua vera libertà che egli stesso si era negata in questo sentiero di vita per uno scopo più grande.

La nascita è il vero sonno, il vero oblio dell’anima che da un più alto e divino regno s’intercala ridiscende entra, s’incarna in un corpo materiale biologico dimenticando ogni cosa, la sua vera natura, la sua Origine Divina e tutte le Conoscenze le Verità e la saggezza che possedeva prima.

C’è sempre una finalità che giustifica un angelo che vive in una disagiata prigione, e anche se all’apparenza esteriore non mostra quella visibile comune vitalità, con assai silente lavoro opera con la sua anima in questo o in altri mondi del creato.

Scusatemi assai cari amici del cuore per tutte le contraddizioni che queste mie parole possono in qualche modo arrecare al vostro meraviglioso cuore.

Vonetzel ha detto...

Dopo 17 anni di sofferenza,dopo giorni e giorni di polemiche urlate,è giusto che segua un rispettoso silenzio per questa sfortunata ragazza e la sua coraggiosa famiglia. Spero abbia trovato la pace.

evergreen ha detto...

Ancora un pensiero e una preghiera per Ekuana e un saluto per te, cara Pina!

stella ha detto...

Cara Fru,dovresti votare di nuovo,dando una sola preferenza.
Ti ringrazio.