lunedì 23 maggio 2011

SCHIAVI DELLA VITA!!

Siamo sempre convinti che viviamo bene!
Ci sono persone 'irrimediabilmente' schiave della vita frenetica,
e per vivere tranquillamente per loro è sinonimo di pigrizia!!
Ma per coloro che ancora non sono schiavi dei ritmi che il lavoro,
la casa e la famiglia spesso impongono servirebbe un aiuto...quale?
Semplice!
  1. Al mattino alzatevi un po prima....
Non alzatevi all'ultimo momento!!
  1. Vi ritrovereste a correre fin dalle prime ore della vostra giornata,
  1. e sareste da subito stanche e nervose.
  1. Alzatevi invece un pò prima...
  1. anche se vi sembra impossibile..
  1. l' organismo si abituerà in tre-quattro giorni
  1. e, approfittando della bella stagione, spalancate le finestre, e respirate a fondo.
  1. Fate una doccia rigenerante, una sana colazione e date il via alla giornata.
  1. Cerchiamo di essere calmi e più sereni...
  1. siamo molto presi...molto tesi...e diventiamo:
  1. rabbiosi,frustati,stanchi,stressati,egoisti ecc...
  1. E ci danneggiamo e danneggiamo chi amiamo o chi voliamo bene.
  1. Pensateci....

  1. P.S QUESTO POST HA LO SCOPO DI FAR RIFLETTERE TUTTI...
DEDICO QUESTO POST ALLA PICCOLA ELENA...PER UNA DISATTENZIONE
ORA SI RITROVA LASSU' IN PARADISO...
MERITAVA UNA VITA!
MA PER COLPA DI UNA DISATTENZIONE DI NOI GRANDI
CHI PAGA SON SEMPRE GLI ALTRI!
E IN QUESTO CASO LEI CI HA RIMESSO LA VITA...
CIAO ELENA...DOLCE ANGELO................


13 commenti:

eziozerziani ha detto...

....allora..viva la pigrizia...
Ermanno

Giorgio ha detto...

Ciao Giusy buongiorno.
Bel post!
Dici tante cose vere...vita frenetica!corri,esci,lavoro,ufficio,prendi macchina corri di qua e di la!
Sforni il pane e metti l'impasto per il pane del giorno dopo!ricordarsi dei clienti!ricordarsi di tutto maledizione!
Siamo troppo presi Giusy e non va bene...questo ci rende troppo nervosi e marionette!
Il mio lavoro è sempre quello di stare davanti ad un forno!mano è facile!
Si dimentica molto spesso della Vita serena...delle cose belle...Sempre stanchi e nervosi.
Hai ragione...è tantissimo!
Sei davvero molto dolce...e mi unisco anch'io al dolore per la perdita della piccola Elena...sono padre e sò cosa significa.
Sei magnifica Giusy!hai un cuore d'oro!
Ti stringo....

Artemisia1984 ha detto...

E' vero...con un po' di impegno in più tutto sarebbe più facile..
Io purtroppo ho preso la brutta abitudine di studiare di notte..anche perchè sono le uniche ore della giornata in cui posso fare uno studio continuo..e quindi rendere di più... Purtroppo durante il giorno ho lezione, in diversi momenti della giornata e solo qualche ora di buca in cui ..non fai in tempo ad arrivare in biblioteca..
Purtroppo poi..anche i giorni in cui sono a casa, i miei ritmi sono sempre quelli...abituata alla notte.. Ma sto cercando di limitarmi di notte e svegliarmi prma..speriamo bene!

Un sorriso e una preghiera per questo piccolo Angelo ... :(

ANAM ha detto...

Grazie Giusy,condivido il tuo bellissimo pensiero per la piccola bambina e sopratutto il tuo invito a riflettere,purtroppo non ci rendiamo mai conto di quanto siamo schiavi del tempo di questa vita frenetica siamo sempre più spesso imprigionati dal tempo e ci affanniamo ad andare sempre più dii corsa,quindi è' nostro dovere non lasciarci sfiancare da una società di questo genere e di lottare, lottare, lottare per i nostri ideali e i nostri affetti, contro un sistema senza più materiale e senza valori!! posso condividere il tuo pezzo nel mio profilo fb?

Lolita ha detto...

La vita frenetica di oggi costringe a essere sempre in movimento, a svolgere mille attività diverse contemporaneamente e a fare tutto nel più breve tempo possibile. In questa accelerazione senza fine è sin troppo facile dimenticare i propri ideali, perdendo per strada sogni, speranze e desideri. Eknath Easwaran, noto interprete della nuova spiritualità, unendo la saggezza orientale alla sua esperienza del mondo occidentale, c’insegna a rallentare il ritmo di vita, senza sacrificare efficienza e operosità; a liberarsi dai cicli di frenesia e inerzia e dalle reazioni automatiche; a migliorare e approfondire i rapporti con gli altri e infine a sgomberare la mente per poter vivere con gioia nel presente."
sono daccordo con te...e con tutto ciò che hai scritto tesoro mio!
Sei di una bellezza disarmante!parlo della tua anima bellissima.
Una preghiera per questo piccolo angelo...ciao piccola Elena.

Gianni ha detto...

"Il ritmo frenetico della vita moderna", come recitava una pubblicità di qualche anno fa, spesso uccide.
Ne è colpevole l'esistenza burrascosa ed il tempo che si riduce sempre più a favore del lavoro ed a discapito di se stessi.
Questo è il prezzo che si paga, purtroppo, per essere parte attiva di un mondo che tratta i suoi abitanti come birilli.
Non tutti riescono a ritagliarsi uno spazio proprio, un pò di tempo libero in cui diluire le ansie e le preoccupazioni e recuperare energia.
Questa volta a pagare è stata una bambina innocente e spero che quanto accaduto possa far rifletterre tutti sulla responsabilità che ci si assume quando si mette al mondo un figlio ed agli obblighi morali che ne conseguono.
Amare di più se stessi è indispensabile per amare la vita.

Mirta - Luce nel cuore ha detto...

E molto bello iniziare la giornata così come proponi. Per me è molto difficile capire quella disattenzione. Un salutone per te!

UIFPW08 ha detto...

Lasciamo sempre la vita al logorio della vita moderna, al tram tram delle 1000 cose da fare, al pensiero di comincire bene il lavoro e sempre di corsa dimentichiamo gli affetti piu cari. Hai ragione Giuseppina. Meglio andar piu piano e far tutto con calma per bene.
il mio abbraccio forte
Maurizio

Tomaso ha detto...

Ecco qua un'altro post che mi è scappato credo che la vecchiaia faccia questi scherzi.
Ciao cara Giusy è da un po che non ti vedo di passaggio da me! Già avrai sicuramente tanto da fare molto più importante.
Buona serata cara amica.
Tomaso

jasmin ha detto...

Saluto Jasmin, bella musica, non riesco a leggere il testo, ho lavorato in un centro moda sarta, anche io era una volta una sfilata di moda a Parigi KENZO .....
Grazie per la visita per l'anima romantica

`·. ̧ ̧.· ́ ́ ̄`··.Giusy.·`·. ̧ ̧.· ́ ́ ̄`· ha detto...

X eziozerziani.

Ciao Ermanno...un caro saluto.

`·. ̧ ̧.· ́ ́ ̄`··.Giusy.·`·. ̧ ̧.· ́ ́ ̄`· ha detto...

X Giorgio.

Caro Giorgio purtroppo viviamo molto male.
Oggi si lavora in due...è molte volte la donna lavora più dell'uomo.
Casa da pulire,bimbi da seguire,cucinare,lavare,stirare.
Sveglia alle 6 del mattino corri scappa prepari caffè e il latte,lavarsi vestire le bimbe per la scuola,prendi macchina e corri in ufficio dove ci sono pratiche.modelli e mille cose che ti fracassano la testa!
Arriva l'ora di chiusura e corri a casa mangi un boccone e finalmente un po di relax...
Ma non basta...c'è bisogno di tanto riposo...di dialogare molto di più con i nostri figli,famigliari...la nostra donna il nostro uomo.
Siamo stanchi,frustati,rabbiosi...e non ci va di fare nulla!
Ecco perchè poi accadono queste cose...non sto giustificando il papà di questa bimba...ma se solo avesse avuto un pò più di serenità e coscienza...Mi fermo...è meglio.
Ti stringo Giorgio un caro abbraccio a tua figlia.

michelepunziano ha detto...

Il tuo spunto riflessivo è di prim'ordine, semplice ma efficace. Daltronde ne avremmo davvero bisogno in tanti.
Ciao e buona giornata.